ETF Nucleare

La colonna portante del futuro delle energie rinnovabili

VanEck Uranium and Nuclear Technologies UCITS ETF

  • L'ETF nucleare ha l’obbiettivo di accedere alle principali società di estrazione dell'uranio e di tecnologie nucleari in un'unica operazione
  • Investimento nella decarbonizzazione della rete elettrica globale
  • Diversificato su almeno 25 società
  • Costi relativamente bassi allo 0,55%.
NUCL

Informazioni sull'ETF

Informazioni sull'ETF

Base-Ticker: NUCL
ISIN: IE000M7V94E1
TER: 0.55%
AUM: $95,1 Mln (dati al 20-05-2024)
Classificazione SFDR: Articolo 6

Rischio più basso

Rendimento normalmente più basso

Rischio più elevato

Rendimento normalmente più elevato
1
2
3
4
5
6
7

Rischio: è possibile perdere persino l'intero investimento a causa del rischio associato all'investimento in società operanti nel settore delle risorse naturali e rischio di concentrazione industriale o settoriale, descritti di seguito in Principali fattori di rischio, in KID e nel prospetto.

L'ETF Nucleare è una porta d'accesso a una fonte cruciale di energia a basse emissioni di carbonio

L'energia nucleare è considerata una fonte di elettricità affidabile e a basse emissioni di carbonio. A differenza delle centrali alimentate da combustibili fossili, le centrali nucleari non emettono gas a effetto serra quando sono in funzione. Inoltre, l'energia nucleare ha un'impronta molto più ridotta rispetto alle fonti rinnovabili di elettricità come l'energia solare ed eolica e richiede un uso molto meno intensivo delle risorse.

Supporta l’energia nucleare con il nostro ETF Nucleare, il VanEck Uranium and Nuclear Technologies UCITS ETF.

Il futuro dell'energia nucleare

Nonostante gli evidenti vantaggi, molti la considerano una tecnologia rischiosa e costosa, che comporta notevoli rischi per l'ambiente e la sicurezza. Per far fronte a questo problema, gli scienziati stanno lavorando a tecnologie in grado di sfruttare l'energia nucleare in modo più efficiente ed ecologico. Le società produttrici di tecnologie nucleari e le società industriali incluse nell'ETF nucleare sono ben posizionate e all'avanguardia in queste tecnologie.

Contribuisci alla lotta contro il cambiamento climatico con il nostro ETF nucleare

Dalla fine del 1800, la temperatura media della Terra è aumentata di circa 1 grado e gli ultimi 8 anni sono stati gli 8 più caldi mai registrati1. La causa principale è la combustione dei combustibili fossili, che rilascia nell'atmosfera grandi quantità di anidride carbonica e altri gas serra.


1Fonte: World Meteorological Oranization, 2023.
2Fonte: Nazioni Unite

 

Il riscaldamento del pianeta sta causando una serie di cambiamenti nel clima Terrestre, tra cui eventi meteorologici più estremi, innalzamento del livello del mare e cambiamenti nei modelli di precipitazione. Il cambiamento climatico sta avendo un impatto significativo anche sugli ecosistemi mondiali, con molte specie a rischio di estinzione a causa dei cambiamenti nei loro habitat.

Per evitare i peggiori effetti del cambiamento climatico, è necessario ridurre la quantità di gas serra emessa nell'atmosfera passando a fonti energetiche a basso contenuto di carbonio. Insieme all'energia eolica e solare, l'energia nucleare ha di gran lunga la più bassa impronta di carbonio tra le fonti di energia convenzionali, più 250 volte inferiore a quella del carbone e più di 160 volte inferiore rispetto al gas naturale2.


2 Fonte: Our World in Data, 2021.

L'energia nucleare può essere utile anche per la sicurezza energetica di un paese. Gli stati che si affidano all'uranio per la produzione di energia possono ridurre la loro dipendenza dalle importazioni di petrolio e gas naturale, che possono essere soggette a fluttuazioni dei prezzi e a interruzioni delle forniture. Il nostro ETF nucleare include società all'avanguardia nella transizione dai combustibili fossili all'energia nucleare.

Performance ETF Nucleare

Prime 10 posizioni

Posizione Quote % di patrimonio
netto
Cameco Corp 270.342 15,99
Sprott Physical Uranium Trust 300.105 8,32
Nexgen Energy Ltd 785.644 7,76
Bwx Technologies Inc 56.840 7,06
Mitsubishi Heavy Industries Ltd 445.300 5,20
Hitachi Ltd 42.800 5,15
Fuji Electric Co Ltd 60.600 4,93
Ihi Corp 156.900 4,89
Jacobs Solutions Inc 25.534 4,75
Paladin Energy Ltd 396.960 4,67
Totale top 10 (%) 68,71

Principali fattori di rischio dell'ETF sull'energia nucleare

Icon

Gli investimenti in risorse naturali e in società operanti nell'ambito delle risorse naturali, comprese quelle che operano in settori quali agricoltura, risorse alternative (ad esempio acqua ed energie alternative), metalli di base e industriali, energia, prodotti forestali e metalli preziosi, dipendono in misura consistente dalla domanda, dall'offerta e dai prezzi delle risorse naturali e possono essere fortemente condizionati dagli eventi correlati a tali settori, tra cui sviluppi politici ed economici internazionali, embarghi, dazi, inflazione, condizioni meteorologiche e disastri naturali, epizoozie, limiti all'esplorazione, variazioni frequenti della domanda e dell'offerta di risorse naturali e altri fattori.

Icon

Il rischio di liquidità si verifica quando è difficile acquistare o vendere un determinato strumento finanziario. Se il relativo mercato risulta illiquido, potrebbe non essere possibile effettuare una transazione o liquidare una posizione a un prezzo vantaggioso o ragionevole, o addirittura concludere l'operazione. Questo è un fattore da considerare quando si investe in un ETF Nucleare.

Icon

Le attività del Fondo possono essere concentrate in uno o più settori o industrie specifici. Il Fondo potrebbe essere esposto al rischio che determinate condizioni economiche, politiche o di altro tipo, che incidono negativamente sulle industrie e sui settori interessati, penalizzino la sua performance in misura maggiore di quanto non accada quando gli attivi del Fondo sono investiti in una gamma più ampia di settori o industrie.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a VanEck: