Accedere alle terre rare e i metalli strategici con il Rare Earth ETF

Investire in terre rare e metalli strategici

VanEck Rare Earth ETF

  • Un'opportunità unica per investire a basso costo in terre rare e metalli strategici
  • Esposizione a società minerarie e di raffinazione globali con il nostro rare earth ETF
  • Diversificazione per ridurre il rischio
REMX

Informazioni sull'ETF

Informazioni sull'ETF

Base-Ticker: REMX
ISIN: IE0002PG6CA6
TER: 0,59%
AUM: $100,8 Mln (dati al 20-05-2024)
Classificazione SFDR: Articolo 6

Rischio più basso

Rendimento normalmente più basso

Rischio più elevato

Rendimento normalmente più elevato
1
2
3
4
5
6
7

Rischio mercati emergenti e rischio di investimento in aziende più piccole come descritto nei principali fattori di rischio, KID e prospetto.

Perché investire in terre rare e metalli strategici con il Rare Earth ETF?

Investire nelle società minerarie specializzate che svolgono un ruolo determinante per il futuro dell'innovazione tecnologica e ambientale è ora possibile grazie al semplice ed accessibile rare earth ETF offerto da VanEck.

Perché le terre rare e i metalli strategici sono così richiesti?

Utilizzi comuni per terre rare e metalli strategici: sono tantissimi gli ambiti di applicazione del Rare Earth ETF

swipe
Metallo Utilizzo
Terre rare Varie parti di veicoli elettrici e ibridi; condizionatori; generatori di energia eolica; luci fluorescenti; schermi al plasma; computer portatili; dispositivi elettronici portatili
Litio Batterie per veicoli elettrici e ibridi
Molibdeno Parti di missili e aerei; raffinazione del petrolio; filamenti; acciai ad altissima resistenza
Titanio Motori a reazione aerospaziali, missili e veicoli spaziali; processo industriale chimico; protesi mediche; strumenti e impianti dentali; telefoni cellulari
Cobalto Strumenti chirurgici; utensili da taglio e trapani utilizzati nella lavorazione dei metalli e nell'estrazione mineraria; protesi mediche; batterie
Tungsteno Filamenti di lampadine; tubi televisivi; tubi a raggi X; superleghe; utensili da taglio e trapani
Manganese Pile a secco e batterie monouso; acciai inossidabili; leghe di alluminio
Gallio Semiconduttori
Cromo Motori a reazione e turbine a gas; pentole e posate; nastri magnetici utilizzati nella registrazione audio; altiforni e forni da cemento
Tantalio Componenti elettronici; attrezzature per la lavorazione dei metalli; componenti per motori a reazione; apparecchiature per processi chimici, reattori nucleari; parti di missili
Germanio Materiale semiconduttore; sistemi in fibra ottica e ottica ad infrarossi; applicazioni elettriche solari
indio Schermi televisivi LCD; luci a LED; celle solari

Fonte: VanEck.

Principali fattori di rischio del rare earth ETF

Icon

Gli investimenti in risorse naturali e in società operanti nell'ambito delle risorse naturali, comprese quelle che operano in settori quali agricoltura, risorse alternative (ad esempio acqua ed energie alternative), metalli di base e industriali, energia, prodotti forestali e metalli preziosi, dipendono in misura consistente dalla domanda, dall'offerta e dai prezzi delle risorse naturali e possono essere fortemente condizionati dagli eventi correlati a tali settori, tra cui sviluppi politici ed economici internazionali, embarghi, dazi, inflazione, condizioni meteorologiche e disastri naturali, epizoozie, limiti all'esplorazione, variazioni frequenti della domanda e dell'offerta di risorse naturali e altri fattori.

Icon

Gli investimenti nei paesi dei mercati emergenti sono soggetti a rischi specifici e, in genere, i titoli presentano una liquidità e un'efficienza minori. Inoltre, il grado di regolamentazione dei mercati dei valori mobiliari potrebbe essere inferiore. I rischi specifici possono essere accentuati dalle oscillazioni valutarie e dal controllo dei cambi; imposizioni di restrizioni sul rimpatrio dei fondi o su altri asset; interferenze da parte dei governi; maggiore inflazione; incertezze sociali, economiche e politiche.

Icon

I titoli delle società di minori dimensioni possono essere più volatili e meno liquidi rispetto ai titoli delle società più grandi. Le società di minori dimensioni, quando confrontate con realtà più estese, potrebbero evidenziare un'esperienza inferiore in termini di attività operativa, risorse finanziarie più contenute, minore forza concorrenziale, una linea di prodotti meno diversificata, una maggiore suscettibilità alle pressioni del mercato e un mercato meno sviluppato per i propri titoli.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a VanEck: